IL NOSTRO LOGO "LA RADICE"

Chanten mai... 2010


 

Arriva la primavera e immancabilmente ritorna la nostra rassegna che quest'anno avrà  come ospiti

il coro GENZIANELLA Città di Biella e il coro ALPINO OROBICA.

Vi aspettiamo SABATO 5 GIUGNO alle ore 21.00
nella Chiesa Parrocchiale S.Cosma e Damiano a San Damiano M.

INGRESSO LIBERO




CORO GENZIANELLA

19 marzo 1952.

Ad una rassegna di cori "dilettanti" al Teatro Marconi di Biella  si presenta un piccolo gruppo di amici con un repertorio di canti di montagna. Il gruppo non ha ancora un nome  e, quando viene loro chiesto di fornirne uno per avere una presentazione adeguata, l'ispirazione del momento fa "spuntare" la GENZIANELLA.

L'idea è di NITO STAICH, valente alpinista triestino e fondatore del Coro. Il successo è immediato,ed è talmente grande che fà crescere in tutti voglia e decisione di fare "sul serio". Nasce così ufficialmente il CORO GENZIANELLA e Nito ne diventa anche Presidente.

L'anno successivo segna la svolta decisiva per la lunga storia del Coro: l'arrivo di ACHILLE BERRUTI, organista e concertista di fama, grande conoscitore della realtà corale, coincide con le armonizzazioni di un proprio repertorio, originale ed inedito, che ancora oggi costituisce una delle caratteristiche principali delle esibizioni del Coro.

Il "Genzianella" si fà conoscere sempre di più a Biella, in Piemonte , in tutta Italia!

Ad Achille Berruti si susseguono nella direzione il fratello Giorgio , Alberto Avidano, Flavio Lanza ed il Coro inizia esibizioni fuori dai confini : Francia , Belgio, Irlanda.

Nel 1986 la Direzione Aritistica passa nelle abili mani e nella profonda sensibilità musicale di PIETRO CANOVA. L'anno successivo, a conferma del grande impegno culturale e di immagine per il Biellese, l'Amministrazione Comunale di Biella riconosce alla formazione corale la denominazione "Città di Biella"!

Continuano le esibizioni, i concerti ed i successi, culminati in una prestigiosa trasferta nel '93 in Ungheria.

L'anno seguente segna un momento di fortissima emozione all'interno del Coro: Nito Staich, il fondatore,l'anima,il Presidente, viene a mancare. Il naturale contraccolpo porta ad un periodo di attesa e riflessione, senza però impedire di effettuare la prima grande trasferta: New York.

Il 1996 vede l'elezione di ALESSANDRO AJMONE MARSAN alla Presidenza del "Genzianella".

Si affianca così alla responsabilità artistica di Pietro Canova, una continuità organizzativa impostata sulle solide basi lasciate da Nito. Lo stesso anno vede anche le numerose partecipazioni della formazione biellese a programmi televisivi della RAI , quali"...e l'Italia racconta" - Ci vediamo in TV" - Porta a Porta". In totale saranno più di 40 le esibizioni in diretta e e registrate. Continuano con voglia successo ed entusiamo i concerti in Italia, ma anche e soprattutto all'estero.

Portogallo,Canada,California,Germania,Svezia,Ungheria,Romania,Polonia. Nel 2002, in occasione del 50° di fondazione, i Coristi festeggiano con due momenti di grandissima soddisfazione: gli auguri del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, ed il memorabile concerto nella Cattedrale di Notre Dame a Parigi.

Già da qualche anno, tutti i componenti del Coro, avevano provato grande convinzione ad intraprendere la strada degli interventi nel campo sociale, abbinando e organizzando alcuni concerti a scopi benefici e di solidarietà. Oggi con la convinzione e la partecipazione sempre più consolidate. il CORO GENZIANELLA porta sempre più spesso la musica delle proprie voci presso i meno fortunati e che solo in questo modo riescono a vivere in diretta le emozioni di un Coro che canta.

Il Genzianella continua a sviluppare con la propria sensibilità i canti di montagna e popolari Nazionali ed Internazionali.




CORO ALPINO OROBICA

E’ con la nascita nel 1978 del “CORO BRIGATA ALPINA OROBICA”, primo gruppo corale Alpino sotto le armi, che è iniziato il cammino di quello che, successivamente, diverrà il CORO ALPINO OROBICA.

 

Fautore e guida sin dal suo inizio è Don Bruno Pontalto, allora cappellano militare presso le caserme di Merano dove i componenti del Coro si sono avvicendati prestando servizio di leva.

 

Dal marzo del 1987, con grande passione ed altrettanta sregolatezza, si è quindi voluto provare a riproporre da “congedati” le antiche cante della tradizione Alpina, i canti popolari e quelli religiosi, oltre alle più recenti composizioni, ma sempre con le particolari sonorità e l’inconfondibile genuina freschezza che ci contraddistinguono.

 

La forte amicizia, la goliardia e l’entusiasmo che ci accomuna fa si che, in alcuni momenti delle nostre esibizioni, si riesca a far conoscere e rivivere quei momenti e quelle sensazioni vissute sotto la “naja”, risvegliando quel gusto del ritrovarsi insieme che gli Alpini e la loro gente già possiedono.

 

Con questo spirito il CORO ALPINO OROBICA ha risposto ai molteplici inviti, presso sale di grande prestigio, in importanti teatri oltre ai vari istituti e fondazioni esibendosi in più di 280 concerti, ha partecipato a  rassegne corali a livello internazionale, ottenendo gratificanti riconoscimenti quali:   

    • primo posto "Nuova creatività Popolare" di Mariano Comense (1988);
    • terzo posto alla "Rassegna Nazionale di Adria" (Rovigo) accompagnato dall'ancor più gratificante premio "Simpatia e popolarità" assegnato dal pubblico (1992);
    • primo posto alla quinta (1993), settima (1995), decima (1998), quattordicesima (2002) e diciottesima (2006) "Rassegna dei Complessi Corali Popolari e Polifonici" organizzata dall'U.S.C.I. Lombardia in collaborazione con la provincia di Milano;
    • secondo posto al "Terzo Concorso Nazionale Corale di Canto Popolare per Cori Maschili" tenutosi a Brentonico (Trento) il 23 Giugno 1996;
    • secondo posto al "Concorso Nazionale di Saint Vincent (Aosta)" nel Novembre del 1996;
    • primo posto con giudizio ottimo al settimo (Aprile 1996) e ottavo (Aprile 1997) "Concorso Internazionale (settore popolare e folkloristico) di Canto Corale Città di Verona".

Nel  Dicembre  del  2008  il  Coro  ha  avuto  l’onore  di  rappresentare  la  Regione  Lombardia  al  “Concerto  di  Natale  della  Coralità  di  Montagna”  tenutosi  nella  “Sala  dell’Assemblea”  della  Camera  dei  Deputati  a  Palazzo  Montecitorio  in  Roma. 

Nonostante  tutti  questi  allori  abbiano  premiato  la  tenacia,  la  voglia  di  cantare  e  gli  sforzi  per  il  particolare  impegno, il  Coro  non  ha mai  disdegnato  le  aule  delle  scuole  ed  i  palchi  improvvisati  nelle  feste  di  paese,  fino  ad  aggiungere  tra  i  suoi  palmares  il  titolo  di  “Coro  più  alto d’Europa”  con  l’ascensione  alla  “Capanna Margherita”,  in  vetta  al  Monte  Rosa,  a  4559 mt. s.l.m. (Luglio 2005).

I  componenti  del  gruppo  corale,  seppur  provenienti  da  quasi  tutte  le  province  lombarde, riescono  ad  incontrarsi  in  piccoli  gruppi  per le  prove  di  concertazione,  organizzandosi  in  modo  da  poter  superare  tutte  le  difficoltà  con  tenacia  e  passione, oltre  ad  una  buona dose  di  incoscienza, che  sono  alla  base  di  questa  gioviale  ed  appassionata  realtà  canora, testimonianza  di  quella  generosità  e  di quello  spirito  di  sacrificio  che  con  grande umiltà  qualcuno  prima  ha  trasmesso  a  questi  “ragazzi”.




HOME
CHI SIAMO
STORIA
CONCERTI RASSEGNE
INDIRIZZI
LINK
DOVE CANTIAMO
DISCOGRAFIA
FOTO